Il territorio delle Marche, incastonato tra gli Appennini e la costa Adriatica, è caratterizzato da dolci rilievi collinari, spesso e volentieri dominati da pittoreschi borghi cinti da mura o custoditi da possenti castelli.

Sicuramente meno conosciute delle città d’arte, queste località sono decisamente da non perdere nelle tue vacanze a Pesaro e sono apprezzate non solo dagli appassionati di castelli, architetture medievali e strutture militari.

In questi piccoli borghi dominati dai castelli delle Marche si respira un’atmosfera autentica, dove i ritmi della vita moderna si distendono come per magia, scanditi da tradizioni nobili e antiche tramandate di padre in figlio. Senza contare il servizio di ospitalità offerto, decisamente di primo ordine, immerso in contesti estremamente piacevoli e rilassanti, che rendono questi luoghi unici, con pochi eguali in Italia e nel mondo. Il tutto accompagnato naturalmente da caratteristiche trattorie e ristoranti, con specialità basate sui prodotti tipici del mondo rurale.

Scarica GRATIS la guida di Pesaro

Tra i suggestivi Castelli delle Marche si possono ammirare:

  • Il grandioso Castello di Gradara, eretto dai De Griffo e rimaneggiato dai Malkatesta e dagli Sforza, è ricco di affreschi rinascimentali e dei ricordi dell’amore di Paolo e Francesca, di dantesca memoria. In questi luoghi è ancora possibile assaporare un’atmosfera medievale, passeggiando nel borgo o lungo la cerchia muraria, con i suoi torrioni e torrioncini merlati.
  • Rocca CostanzaRocca Costanza, situata nella città di Pesaro, fu costruita a partire dal 1474 da Costanzo Sforza per mano del celebre architetto Luciano Laurana. Nacque come costruzione a carattere militare e difensivo ma venne anche  utilizzata dagli Sforza come sede residenziale, e nel corso del tempo la rocca sostenne diverse funzioni, fra cui quella di alloggio per le truppe pontificie e carcere per detenuti politici. Rocca Costanza ha pianta quadrilatera, con torrioni circolari nei quattro lati ed è circondata da un ampio fossato.
  • Il Castello di San Leo sorge imponente sull’omonimo sperone calcareo.Castello di San Leo Costruito in epoca medievale, fu ampliato per volere di Federici da Montefeltro da Giorgio Martini, che progettò, tra l’altro, la scenografica doppia cortina, tesa fra i torrioni circolari di diversa ampiezza. Da ammirare poi l’antica pieve preromanica in conci di pietra, custodita all’interno del borgo, e il Duomo.
  • Castello di SassocorvaroIl Castello Ubaldinesco a Sassocorvaro, è un impressionante capolavoro di architettura militare del Quattrocento, opera di Francesco di Giorgio Martini. L’esterno è costituito da una compatta massa in pietra e mattoni, sinuosa e fortemente scarpata per rendere difficili gli eventuali assalti nemici. Quattro torrioni sorgono sui lati lunghi, uniti da brevi tratti di mura.

Il Castello Malatestiano di Monte Cerignone, nel cuore del Montefeltro, presenta tutt’oggi un’architettura d’altri tempi che ha mantenuto inalterato nei secoli il suo particolare fascino. Si presenta come un corpo compatto incorniciato lungo tutto il bordo delle mura da due rampe di accesso. Nonostante le ristrutturazioni avvenute nel XVII e XIX secolo, l’immagine quattrocentesca della costruzione è rimasta invariata.

  • Il Castello di Corinaldo vanta una cerchia di mura praticamente intatta, tra le meglio riservate di tutte le Marche. Castello di CorinaldoDa provare l’emozionante passeggiata sul camminamentodi ronda, che parte dalla Torredello Scorticatore e giunge fino alla Porta di Santa Maria del Mercato.

I castelli delle Marche sono un tesoro inestimabile, perfetto per rievocare gli ardori di antiche battaglie e affascinanti intrighi di corte, sulle ali della storia e della fantasia.

Castelli delle Marche – Link utili

www.regionemarche.it – I Castelli

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.